Univideo U
Agenzia A
news

Importante studiare il pubblico cinematografico e audiovisivo italiano

16/05/2022



UNIVIDEO: IMPORTANTE STUDIARE IN MODO APPROFONDITO IL PUBBLICO CINEMATOGRAFICO E AUDIOVISIVO ITALIANO PER FINALIZZARE IN MODO EFFICACE LE POLITICHE PUBBLICHE A SOSTEGNO DEL SETTORE

Roma, 16 Maggio 2022 – Univideo, l’associazione italiana che rappresenta gli editori audiovisivi, esprime la propria soddisfazione relativamente alla chiusura del bando indetto dalla Direzione Generale Cinema e Audiovisivo (DGCA) del Ministero della Cultura (MiC) per commissionare ad un operatore economico terzo la realizzazione di uno studio qualitativo e quantitativo sul pubblico cinematografico italiano.

Un punto di partenza e non di arrivo che deve essere supportato da tempestive politiche pubbliche che sostengano concretamente il settore del cinema e dell’audiovisivo in linea con i dati raccolti relativamente all’attitudine del pubblico rispetto alla fruizione dei film in sala e alle aspettative relative all’offerta cinematografica.

La pandemia ha certamente influito sui comportamenti e sulle modalità di consumo dei prodotti culturali e di intrattenimento, generando una sofferenza generalizzata delle sale. Per questo servono scelte politiche coraggiose, che invoglino le persone a tornare in modo abituale nei cinema, trasformandoli, come recentemente dichiarato in un’intervista anche dal francese Jérôme Seydoux, in luoghi capaci di far vivere al grande pubblico un’esperienza emozionante.

In sostanza, dice l’Univideo, è importante, prima di adottare misure pubbliche che potrebbero risultare parziali e non particolarmente tutelanti per l’intera filiera audiovisiva, comprendere a fondo il nuovo pubblico.

Anche l’industria audiovisiva, come le sale, mostra segnali di sofferenza: se nel 2019 il comparto valeva 255,6 milioni di euro, nel 2021, secondo gli ultimi dati GfK, si è attestato a 176,8 milioni, con una crescita del digitale negli ultimi anni e una stabilizzazione registrata nel 2021.
Le vendite del supporto fisico si configurano all’interno di un trend di generale contrazione anche se il 4k Ultra HD nell’ultimo anno in termini di vendite ha evidenziato una decisa crescita: +26,9% in valore e +19,8% in volume, con circa 190 mila copie acquistate dai consumatori. Questo dimostra che la propensione degli italiani al consumo di prodotti dell’home entertainment non è diminuita, probabilmente si sono diversificate le modalità di fruizione e su questo occorre riflettere e lavorare in modo sistemico.

“Come Univideo plaudiamo all’iniziativa promossa dalla Direzione Generale Cinema e Audiovisivo (DGCA) del Ministero della Cultura (MiC) di commissionare uno studio quantitativo e qualitativo capace di analizzare in dettaglio l’attitudine del pubblico alla fruizione dei film in sala e le aspettative relative all’offerta cinematografica e audiovisiva. Lo riteniamo un passaggio fondamentale funzionale ad adottare interventi pubblici mirati e tutelanti per le sale, per l’industria e per i consumatori” ha dichiarato Pierluigi Bernasconi, Presidente di Univideo.

altre notizie e comunicati

SOSTEGNO DOVEROSO DELLE SALE CINEMATOGRAFICHE

BERNASCONI (UNIVIDEO): IL SOSTEGNO, DOVEROSO, DELLE SALE CINEMATOGRAFICHE NON PUO’ PENALIZZARE LA FILIERA AUDIOVISIVA. SERVONO AZIONI PROATTIVE E NON SOLO REATTIVE Milano, 07 luglio 2022 - I...
07/07/2022

AUDIOVISIVO E CINEMA SETTORI FORTEMENTE CONNESSI, FOCALIZZATI SUL CONSUMATORE E SULLE SUE ESIGENZE

Roma, 6 Giugno 2022 – Pierluigi Bernasconi, Presidente di Univideo, l’associazione italiana che rappresenta gli editori audiovisivi, a margine di una conferenza stampa tenutasi questa mattina ...
06/06/2022

I 10 ANNI DI “RISPETTIAMO LA CREATIVITÀ”

Presentati a Cinecittà i numeri e i risultati della campagna educativa promossa da AFI, FAPAV, MPA, NUOVOIMAIE, SIAE e UNIVIDEO che ha coinvolto in 10 anni oltre 160.000 giovani studenti Ro...
11/05/2022

IL MERCATO AUDIOVISIVO ITALIANO IN RIPRESA DA MASS MARKET A PREMIUM

Secondo il Rapporto Univideo 2022 presentato questa mattina da GfK Italia, il mercato audiovisivo italiano è in fase evolutiva, con segnali di ripresa registrati nella seconda parte dell’anno. ...
03/05/2022

Home Entertainment Multichannel Evolution - Il futuro tra fisico e digitale

3 Maggio 2022 ore 11:00 Via Tuscolana 1055 - Roma UNIVIDEO in partnership con la società di ricerca di mercato GfK Italia S.r.l. presenta i dati del Rapporto Univideo 2022 sullo stato d...
28/04/2022

LA POSIZIONE DI UNIVIDEO IN MERITO ALLE RECENTI DICHIARAZIONI DEL MINISTRO DARIO FRAN

Milano, 1 aprile 2022 – Univideo, l’associazione che rappresenta gli editori audiovisivi italiani, esprime il proprio scetticismo rispetto alle recenti dichiarazioni rilasciate pubblicamente da...
01/04/2022

PROPOSTA DI REGOLAMENTO SUI SERVIZI DIGITALI: l'Europa nelle mani dei giganti digitali

L'Univideo, insieme alle altre associazioni culturali e creative italiane, ha firmato una lettera al governo - qui di seguito riportata - sul Regolamento sui servizi digitali (DSA) in vista delle...
16/03/2022

UNIVIDEO: FONDAMENTALE CHE IL MINISTRO FRANCESCHINI VOGLIA IMPEGNARSI PER ABBASSARE L’IVA DI TUTTI

Milano, 10 Febbraio 2022 – Nella giornata di ieri il Ministro Franceschini, in audizione davanti alla commissione Cultura della Camera, ha ribadito in modo risoluto il suo impegno nel cercare di ...
10/02/2022

IL 4K E LE SUE EVOLUZIONI: LE TANTE OPPORTUNITA’ DELL’HOME ENTERTAINMENT

Tra i prodotti culturali destinati alle famiglie italiane e ai giovani, grazie anche al Bonus 18App, rientra l’editoria audiovisiva. Film e Serie Tv oggi possono essere fruiti sia digitalmente s...
19/11/2021

SODDISFATTI DELLA SCELTA DEL GOVERNO DI CONFERMARE IL BONUS CULTURA 18APP

Milano, 2 novembre 2021 – “Riteniamo che la scelta di confermare e stabilizzare il Bonus Cultura 18app sia un’opportunità che coinvolge trasversalmente tutte le industrie culturali italiane ...
02/11/2021

? Riveda scelte sui cookie